My dear melancholy, il nuovo album di The Weeknd con due produzioni di Gesaffelstein

Stanotte dopo un paio di indizi fatti trapelare dal cantante canadese e dal suo entourage, è uscito a sorpresa il nuovo disco “My dear melancholy” di The Weeknd.

Dopo Starboy l’artista di Toronto è tornato su atmosfere meno divertenti e ballabili, ma ripresentando lo stile cupo e inquieto che lo aveva contraddistinto all’inizio della sua carriera.

Un altro ritorno rende il disco ancora più oscuro, quello di Mike Lévy in arte Gesaffelstein che grazie a due produzioni si fa finalmente risentire dopo anni di silenzio